Cartoni e Musica Classica: un incontro fruttuoso

La cartoon art, o per dirla alla'italiana, l'arte del cartone animato sin dai suoi albori è sempre stata capace di catalizzare l'attenzione non solo dei bambini, ovvero il pubblico per cui è stata destinata, ma anche quella di molti adulti che abbandonano pensieri e stress lasciandosi andare alla fantasia di un mondo nuovo ed avventuroso. Con il passare del tempo, dato l'immenso successo del cartoon sui più grandi,  addirittura sono stati ideati cartoni animati destinati quasi esclusivamente ad un pubblico adulto.

Osservando più da vicino questo fenomeno, è possibile analizzare alcuni fattori particolari che conducono ad una certa interpretazione artistico-sociologica. Vi siete mai fermati a pensare all'utilizzo della musica classica nei cartoni animati

"Fantasia", lungometraggio della Walt Disney Productions del 1940, è primo grande esperimento di inserimento della musica classica in un film d'animazione. Diversi episodi si popolano di immagini, colori e personaggi accompagnati da grandi opere musicali come la Toccata e fuga in Re Minore di J. S. Bach, la Pastorale di Beethove, la Danza delle ore di A. Ponchielli o L'Apprendista Stregone di P. Dukas (espisodio nel quale entra in scena Topolino). 

Nel 1947 assistiamo ad un'altra operazione importante di link tra musica classica e cartoni animati, quella di "The cat concerto", episodio di Tom & Jerry che vinse anche il premio Oscar come Miglior cortometraggio d'animazione, le cui musiche sono tratte dalla Rapsodia Ungherese N° 2 di F. Liszt e dal Preludio Op. 28 N. 2 di F. Chopin

Un altro esempio, andando avanti negli anni,  è quello de "La bella addormentata nel bosco", sempre di casa Disney, del 1959, nel quale George Bruns, che si occupava della colonna sonora, propose un adattamento del celebre balletto di Tchaikovsky riuscendo a conquistare anche la nomination all'Oscar nel 1960 come Miglior colonna sonora.

Gli esempi non si esauriscono certo qui. Andando infatti a spulciare nella storia del cartoon troveremo numerosi altri episodi, come quello di Bugs Bunny e la Rapsodia Rabbit (nel quale si riascolta la Rapsodia Ungherese N° 2 di Liszt come in Tom & Jerry), ma anche arrivando  fino ai giorni nostri il cartone animato "Little Amadeus" sulla storia di W. A. Mozart.